Brandforum.it

l'osservatorio italiano sul branding
facebook twitter Follow Me on Pinterest RSS
Libri

Neuromarketing, comunicazione e comportamenti di consumo. Principi, strumenti e applicazioni nel food and wine

Vincenzo Russo

2015, Franco Angeli


 

 

Per più di cinquant'anni, nello studio dei comportamenti di consumo e nella valutazione dell'efficacia della comunicazione pubblicitaria, ci si è avvalsi di un modello interpretativo razionalistico. Tale modello ha considerato l'emozione come elemento importante sì, ma "di disturbo" nel naturale processo di valutazione delle cose.
Oggi sappiamo che il modello più adeguato per comprendere i comportamenti di acquisto (e la vera essenza dell'uomo) è quello che riconosce all'emozione un ruolo non più secondario o interveniente, ma determinante.

 


Il neuromarketing si offre dunque come disciplina capace di proporre alla ricerca sui consumatori strategie e metodi utili ed efficaci per misurare l'emozione che caratterizza qualsiasi atto di consumo e ogni forma di fascinazione per spot pubblicitari, siti web, packaging di prodotti o immagini di brand.
Ma come funziona il neuromarketing? Quali principi teorici ne giustificano l'applicazione nel campo dei consumi? Su quali basi scientifiche poggiano le tecniche che utilizza? Quali sono le principali strumentazioni? E soprattutto come usarle?

 


Il testo risponde a queste domande, partendo da una riflessione teorica sul neuromarketing, da una sintesi della letteratura neuroscientifica sui comportamenti di consumo e da esempi ripresi dagli studi nel campo del food and wine - condotti presso il Centro di Ricerche di Neuromarketing Behavior and Brain Lab dell'Università IULM (nato in collaborazione con la Società Mind Room).

 

Per ulteriori info v. http://www.francoangeli.it/Ricerca/Scheda_libro.aspx?ID=22640&Tipo=Libro&strRicercaTesto=&titolo=neuromarketing%2C+comunicazione+e+comportamenti+di+consumo%2E+principi%2C+strumenti+e+applicazioni+nel+food+and+wine

 

 

-------------------

 

Vincenzo Russo è professore associato di Psicologia dei consumi e coordinatore del Centro di Ricerche di Neuromarketing Behavior and Brain Lab della Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM.