Brandforum.it

l'osservatorio italiano sul branding
facebook twitter Follow Me on Pinterest RSS
Loghi

Simmenthal

La Simmenthal nasce da un'idea di Pietro Sada che nella sua bottega di gastronomia a Milano vendeva un lesso di carne particolarmente apprezzato da molti clienti.

 

Nel 1881, per accontentarne sempre di più, studiò nuovi processi di conservazione e mise la sua carne in una scatola. La vera svolta avvenne però in occasione della trasvolata delle Alpi in mongolfiera da parte dello svizzero Gondrand, quando Sada gli offrì come parte dei viveri il suo bollito in scatola. Da allora, tutti vollero assaggiarla come uno dei simboli del progresso incalzante in ogni ambito.


Nel 1923 fu proprio il figlio di Pietro Sada, Gino Alfonso, a iniziare la produzione di carne in gelatina in uno stabilimento a Monza.

 

Nasce così la Simmenthal, il cui nome si ispira ad una valle svizzera: la Simmental è una razza bovina originaria delle valli del fiume Simme, nell'Oberland Bernese nel Canton Berna in Svizzera, il cui manto è "a chiazze rosse e bianche" o "dorato e bianco".