Brandforum.it

l'osservatorio italiano sul branding
facebook twitter Follow Me on Pinterest RSS
News
16-03-2017

5° “Premio Merito e Talento 2017”: ALDAI-Federmanager premia donne dirigenti in Lombardia

Si è svolta ieri a Palazzo Marino la cerimonia di premiazione di “Merito e Talento 2017”, iniziativa istituita da ALDAI-Federmanager, la maggiore organizzazione territoriale del sistema Federmanager, polo di competenze e punto di riferimento per i servizi ai manager oltre che partner integrante del sistema industriale, e Federmanager Minerva.

 

Giunto quest’anno alla quinta edizione, il “Premio Merito e Talento” è dedicato alle donne manager che hanno dimostrato di essere esempi virtuosi all’interno del mondo manageriale, ed è nato con l’obiettivo di promuovere una realtà sempre più popolata di modelli distintivi di merito e talento.

 

Ogni anno gli associati ALDAI-Federmanager segnalano le donne manager con cui collaborano e che ritengono più meritevoli. Successivamente, una giuria composta da autorevoli attori esterni e interni all’associazione esprime le proprie preferenze, in base alle categorie previste dal Premio. Inoltre, quest’anno, data la forte crescita del tema “Industry 4.0”, ALDAI- Federmanager ha scelto di introdurre un premio speciale Digital Innovation.

 

"Come Amministrazione siamo orgogliosi di patrocinare questo evento che valorizza il crescente apporto delle donne al mondo manageriale e d’impresa, un apporto che vede Milano leader. La nostra città infatti ha raggiunto tassi di occupazione femminile caratteristici delle città nordeuropee superando Londra e simili a quelli di Berlino. Tuttavia la città non ha ancora raggiunto quella capacità di conciliare vita e lavoro che ha permesso alle grandi città europee di veder crescere contemporaneamente anche il tasso di natalità” ha dichiarato l’assessore alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano, Cristina Tajani che prosegue: ”Supportiamo e continueremo a supportare iniziative dedicate a valorizzare la parità di genere, come Merito e Talento, perché riteniamo che Milano possa diventare un laboratorio nazionale per lo smart working e per i programmi di conciliazione in un'ottica di collaborazione tra soggetti pubblici e privati”.

 

Una realtà in continua crescita, quella delle donne manager, tanto che le donne dirigenti nel settore privato in Italia sono cresciute del 20% negli ultimi 5 anni. Inoltre, è interessante notare come il management femminile sia giovane, con il 50% delle donne manager che ha meno di 45 anni.

 

“Con la quinta edizione del Premio Merito e Talento vogliamo mandare un messaggio chiaro e positivo: gli esempi di leadership femminile in Italia sono molti e di assoluto valore. Con questo Premio vogliamo quindi contribuire a mettere in evidenza queste realtà e a valorizzarle come è necessario che venga fatto – ha dichiarato Romano Ambrogi, Presidente ALDAI-Federmanager – Ci auguriamo che Merito e Talento sia un inizio, non un punto di arrivo, per tutte le donne manager che contribuiscono all’evoluzione del Sistema Paese”.

 

“Abbiamo scelto di premiare le eccellenze manageriali femminili perché desideriamo mandare un messaggio che contribuisca ad abbattere le barriere di genere sul posto di lavoro – ha commentato Stefano Cuzzilla, Presidente Federmanager – Le donne ai vertici hanno doti e capacità essenziali per innovare i modelli aziendali. Perciò, anche attraverso questo tipo di manifestazioni, intendiamo accrescere la consapevolezza delle istituzioni e dell’opinione pubblica per raggiungere un obiettivo che è di civiltà e che, allo stesso tempo, ha effetti diretti sulla competitività delle nostre imprese”.

 

“Merito e Talento prende vita dalla volontà di riconoscere e fare emergere i modelli positivi di leadership al femminile, così da fornire un esempio a tutte le donne che desiderano ripercorrere i passi delle dirigenti premiate, o che semplicemente cercano ispirazione per aprire nuove vie”, ha commentato Paola Poli, coordinatrice del Gruppo Minerva di ALDAI-Federmanager.

 

I premi fanno capo a diverse categorie, tutte relative a diversi settori del management (Innovazione, Gestione economica, Gestione collaboratori, Lancio di nuovi business, Giovani potenziali e Diversity/Best practice). Per questa edizione, è stato anche introdotto per la prima volta un premio speciale “Digital Innovation” legato al tema Industry 4.0 - tema questo su cui ALDAI-Federmanager mantiene alta l’attenzione e vuole giocare un ruolo proattivo come sottolinea il Vice Presidente Bruno Villani - e destinato alla donna manager che si è particolarmente distinta nella gestione del processo di digitalizzazione che coinvolge in maniera trasversale tutti i settori industrial.

 

ELENCO DELLE DONNE MANAGER PREMIATE:

 

Categoria “Lancio Nuovi Business”:

 

  • Luisa Adami, General Counsel, Danone Italy and Greece
  • Francesca Pignagnoli, Direttore Commerciale Sistemi Poliuretanici Italia, DOW Italia Divisione Commerciale
  • Ulrika Wikstrom, Direttore Generale, Lancôme Italia, Gruppo L’Oréal

 

Categoria “Gestione economica”:

 

  • Valentina Astori, Amministratore Delegato, S.A.B. Autoservizi srl, società del Gruppo Arriva Italia Srl
  • Paola Corna Pellegrini, CEO Amministratore Delegato, Allianz Worldwide Partners Italia
  • Valeria Pardossi, MED HR Director, Ernst Young

 

Categoria “Gestione collaboratori”:

 

  • Diana D’Alterio, Head of Compliance, Aviva Italia Holding Spa
  • Rosa Maria Domenichini, Head of Engineering and Technical, Amec Foster Wheeler Italiana
  • Claudia Napoli, HR Division Manager (FCDE), Parker Hannifin Manufacturing Srl

 

Categoria “Giovani potenziali”:

 

  • Chiara Dorigotti, Direttore Generale, SEA Prime SpA
  • Sara Frassine, Group Development & Compensation Supervisor, Maire Tecnimont
  • Anna Maria Mezzadri, Finance Manager, Bartec Feam

 

Categoria “Innovazione”:

 

  • Patrizia Giangualano, Membro del Consiglio di Sorveglianza, UBI Banca
  • Simonetta Iarlori, Chief Operating Officer, Cassa Depositi e Prestiti SpA
  • Maria Varsellona, Chief Legal Officer, Nokia Corporation

 

Categoria “Diversity / Best Practice”:

 

  • Sandra Mori, International General Counsel Europe, Coca-Cola Italia Srl
  • Giuseppina Papagno, Direttore Stabilimento, DOW Italia
  • Laura Villani, Partner and Managing Director, The Boston Consulting Group

 

Premio “Digital Innovation”:

 

  • Lucia Chierchia, Open Innovation Director Global Connectivity & Technology, Electrolux Group

 

Menzione speciale “Digital Innovation”:

 

  • Paola Presutto, Senior Technology Evangelist, Microsoft