Temporary store. La strategia dell'Effimero
Temporary store. La strategia dell'Effimero
F. Catalano e F. Zorzetto
2010, Franco Angeli, Milano
Il Temporary Store è un fenomeno in costante ascesa, che deve il proprio successo alla capacità  di adattarsi sia alle fasi espansive del mercato che a quelle di recessione, riflettendo esigenze di marketing e commerciali sempre nuove. Il Temporary Store o Temporary Shop — anche nelle sue declinazioni più nuove, come il Pop Up Store - è uno strumento di confine, che risponde prevalentemente ad obiettivi di comunicazione, ma deriva la propria forma e parte della sua funzione dalla distribuzione, per incontrare e sedurre i consumatori in un'epoca in cui i format tradizionali non sono più sufficienti.

In allegato la recensione di Patrizia Musso, direttore di Brandforum.it, e l'approfondimento sul caso del Temporary store di Novoceram, azienda francese del Gruppo Concorde, operante nel settore b-to-b, che ha realizzato la sua prima esperienza sul suolo parigino nel settembre 2008.


---
Francesco Catalano, accanto all'attività  manageriale nel settore del b-to-b svolge anche quella di interior designer con un proprio studio.
Francesca Zorzetto ha una consolidata esperienza di start up e gestione dei punti vendita nel retail Fashion. Docente presso Polimoda Ent, cura diverse rubriche tematiche per riviste di settore.

I libri di Brandforum

L'impresa empatica. Persone che sanno comunicare
Serena Baldassarre, Gian Paolo Bonani
2015, Franco Angeli