Campagne 2013. Diciotto casi di comunicazione in un anno vissuto pericolosamente.
Campagne 2013. Diciotto casi di comunicazione in un anno vissuto pericolosamente.
Emanuele Gabardi
2014, Franco Angeli

Nel 2013, per la prima volta, anche gli investimenti su Internet hanno subito una flessione. A fronte di budget più contenuti, agenzie e aziende sono andate alla ricerca di cosa e come comunicare per difendere le loro marche.

 


Oggi, la scelta degli strumenti di comunicazione è sempre più complessa, come la necessità di formulare nuove tecniche narrative. Anche l'unconventional, spesso utilizzato in Italia come strumento dettato da scarse risorse economiche, ha raggiunto un livello qualitativo molto elevato, diventando, talvolta, il punto di partenza per un ampio progetto di comunicazione multimedia.

 


La pubblicità, è stato detto più volte, è uno specchio della società e come tale riflette i sentimenti, le aspirazioni, i sogni delle persone. Il volume propone al lettore di osservare alcuni esempi di campagne di comunicazione che sono state realizzate in un particolare periodo, per farsi un'idea più precisa di come le marche abbiano saputo reagire a una situazione di difficoltà crescenti per la maggioranza della popolazione. Così, accanto a forme ludiche di comunicazione (quando la gente è triste è buona cosa farla sorridere), sono nate campagne che mirano a far riflettere sul momento che stiamo vivendo, quasi per darci coraggio, ricordandoci che di fronte alle difficoltà l'importante è non arrendersi.

 

 

I casi riguardano: Altroconsumo, Umberto Ambrosoli, Barilla, BNL, Cemon, De Cecco, Enel, Fastline, Findomestic, Galbusera, Genertel, IDI Farmaceutici, Lancia, Ordine degli Psicologi, Piazza Italia, Achille Variati, Vodafone, Yomo.

 

 

Per ulteriori info v. http://www.francoangeli.it/Ricerca/Scheda_libro.aspx?ID=22144&Tipo=Libro&strRicercaTesto=&titolo=campagne+2013%2E+diciotto+casi+di+comunicazione+in+un+anno+vissuto+pericolosamente

 

--------------------

 

Emanuele Gabardi, dal 2003 si occupa di consulenza di strategie di comunicazione e dal 2011 è partner de I Chiocciodrilli, impresa di comunicazione culturale. Dal 1971 al 2002 ha lavorato presso agenzie italiane e internazionali, tra le quali McCann-Erickson e J. Walter Thompson, così come per numerose aziende.


 

I libri di Brandforum