Levissima
Agli inizi del 1900 gli abitanti di Cepina, nell'Alta Valtellina, decidono di costruire un acquedotto per portare l'acqua fin nel centro del paese. Dalle proprietà  riscontrate in quest'acqua nasce Levissima (dall'aggettivo latino levis, 'leggero'). Si racconta anche che il Vescovo di Como, Monsignor Alessandro Macchi, durante una sosta nella parrocchia di Cepina, negli anni Trenta, sentì decantare i pregi di quell'acqua e la volle assaggiare. Dopo il primo sorso esclamò: 'È ottima, leggera, levissima'.

Scopri altre storie...