Wind

La storia di Wind (dall'inglese "vento") comincia nel 1997, quando ENEL, France Telecom e Deutsche Telecom decidono di creare una joint venture. L’anno successivo, l’azienda ottiene la licenza per i servizi di telefonia fissa in Italia e, qualche mese dopo, anche quella per la telefonia mobile.

Inizialmente le offerte del brand erano riservate solo ai clienti Business, ma dal 1999 i servizi offerti diventano disponibili per tutti.

In seguito all’acquisizione di Itnet, l’azienda comincia a offrire anche la possibilità di una connessione internet ai propri clienti: prima per il lato Business, poi successivamente anche per i privati.

 

Il logo dell’azienda era formato dalla scritta “WIND” in carattere maiuscolo, di colore arancione.

Al di sopra del nome dell’azienda, vi è una “W” blu stilizzata, con un punto arancione al centro. Secondo alcuni, può rappresentare un omino stilizzato dalle braccia aperte, oppure il "vento".

Nel 2000, Wind acquista Infostrada, che modifica e adegua - attraverso fasi successive - il proprio logo virandolo nei colori arancio e blu. Nel 2002 viene creato il portare Libero, una fusione tra Italia On Line, Libero.it e InWind, e l’azienda acquisisce anche Blu, operatore mobile noto per il caratteristico logo con l'occhio.

Gli utenti di Wind continuano a crescere, fino ad arrivare al 2010 dove, con ormai 20 milioni di abbonati nella telefonia mobile, Wind Telecom S.p.A., annuncia la propria fusione con il gruppo russo VimpelCom (oggi VEON), che ne assumerà il controllo al 100%. In seguito a questa acquisizione, il portale Libero ed altre attività indipendenti da Wind vengono scorporate.

Nel 2015, CK Hutchison Holdings Limited, società proprietaria di 3 Italia, firma un accordo con VimpelCom per l’unione delle rispettive attività di telecomunicazioni in Italia. A novembre dell’anno successivo, il comunicato degli azionisti di WIND e 3 Italia sancisce il completamento delle transazioni necessarie alla fusione delle due società e, a partire dall’inizio del 2017, nasce la società WINDTRE.

Nel corso degli anni, il logo non ha subito grandi cambiamenti. È stato solamente aggiunto il claim “Più vicini.” al di sotto al nome dell’azienda, con in basso una bandiera italiana.

Per un approfondimento, rimandiamo alle Logo Tale di Tre e di WINDTRE.

---
Si ringrazia Giorgia Bresciani, studentessa della Facoltà di Scienze Linguistiche dell'Università Cattolica di Milano,  per aver collaborato alla ricerca delle informazioni e alla composizione di questa LOGO TALE.

Scopri altre storie...